Skip to main content

Gianfranco Iuzzolino

Gianfranco_iuzzolinoGianfranco Iuzzolino
Pianista

Tel:  +39 – 0185.86778
Cell: +39 – 347.48.36.293
email: gianfranco.iuzzolino[at]email[dot]it

Profilo artistico:

Gianfranco Iuzzolino, seguendo le orme del nonno materno musicista, ha intrapreso lo studio del pianoforte e successivamente della composizione (tra i maestri ricorda in particolare Giorgio Martini, Antonino Luciani, Marco Zambelli, Carlo Prosperi, Riccardo Marsano ed Albino Varotti).

Già dal periodo degli studi ha mostrato particolare interesse per la musica operistica. 

Ha iniziato la vera e propria attività di Maestro sostituto presso il teatro dell’Opera di Lione (Francia) nel 1990 e fino al 1992 ha collaborato con questo teatro. Nello stesso periodo sempre a Lione ha lavorato alla registrazione di un disco con Katia Ricciarelli e dell’opera “Beatrice et Benedict” di Berlioz. Successivamente al periodo francese, sempre come maestro sostituto, ha lavorato al teatro Carlo Felice di Genova, al Teatro Grande di Brescia, al Teatro Ponchielli di Cremona, al Teatro sociale di Como, nelle produzioni di OperaDomani, nelle produzioni As.Li.Co., in quelle della compagnia italiana d’opera ed altre.

Nel corso della propria attività ha collaborato tra gli altri con Renata Scotto, Liliana Poli, Giuseppe Taddei, Celestina Casapietra, Luciano Saldari, Rolando Panerai, June Anderson.

Dal 2001 si è dedicato maggiormente alla carriera concertistica di accompagnatore e negli ultimi anni in collaborazione con il soprano Manami Hama con la quale, dopo il debutto ufficiale per la Società dei concerti di Novara, ha svolto numerosi concerti in Europa ed in Giappone. Sempre con la Hama svolge attività di recupero del repertorio dimenticato dell’ottocento, attività che ha portato nell` estate 2004 alla registrazione del cd “Forse una volta…”, contenente musiche di Puccini, Tirindelli, Toscanini, Brogi. Ha preparato inoltre per lei le orchestrazioni di numerosi concerti svoltisi sia in Europa che in Giappone. 

Ha curato arrangiamenti e strumentazioni per varie orchestre, solisti e gruppi da camera italiani e stranieri.

Appassionato cultore dell’ottocento, ha raccolto molto materiale su questo periodo con particolare attenzione al repertorio poco noto ed al genere della trascrizione in tutte le sue forme. Questa attività di ricerca e di studio lo ha portato nel 2001 ad essere tra i curatori della rassegna “Verdi ridotto”, svoltasi nel ridotto del teatro regio di Parma.

Dal 2013 Insegna pianoforte presso la neonata civica scuola di musica di Urago d’Oglio ed è maestro del coro polifonico di Chiari (BS).

Premium Drupal Themes by Adaptivethemes