Skip to main content

Ordinanza n. 24/2011: Disposizioni in materia di affissioni.

I L   S I N D A C O

Rilevato il frequente ricorrere di episodi di malcostume rappresentati dall’esposizione di striscioni, cartelli e volantini, prima e durante il corso di manifestazioni religiose e pubbliche, in particolar modo nel centro storico, nelle pubbliche vie e nelle aree di intersezione in ingresso al territorio del Comune di Urago d’Oglio;

Vista la normativa vigente in materia di Pubblica Sicurezza;

Visto l’art. 50 della Legge 18.08.2000, n. 267 (T.U.E.L.);

O R D I N A

di non affiggere scritti o disegni in luogo pubblico o aperto al pubblico in occasione di manifestazioni religiose o pubbliche senza licenza dell’Autorità e senza osservarne le prescrizioni;

I N T I M A 

il rispetto integrale della normativa vigente in materia, facendo presente che qualsiasi arbitraria esposizione di scritti o disegni sarà perseguita ai sensi di legge;

A V V E R T E

che per le accertate violazioni a tutti i punti della presente ordinanza è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 150,00;

O R D I N A

che all’esecuzione, alla vigilanza e all’osservanza delle disposizioni della presente ordinanza ed all’accertamento ed all’irrogazione delle sanzioni provvedano il Corpo di Polizia Municipale nonché ogni altro Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria a ciò abilitato dalle disposizioni vigenti.

Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al T.A.R. entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni, decorrenti dal termine di pubblicazione all’Albo Pretorio, ai sensi dell’art. 21 della Legge 06.12.1971,  n. 1034.

Dalla sede Comunale, lì  27 ottobre 2011

 

  Il Sindaco

                                                                                                 Avv. Antonella Podavitte

 

Premium Drupal Themes by Adaptivethemes